Notizie

Una rete di solidarietà per combattere racket e usura

11 Febbraio 2021


Una massa critica di nuove attività per rendere più incisivo l’impegno dei territori contro il racket e l’usura e sostenere le vittime nel ritorno alla normalità.

Con l’ammissione a finanziamento da parte del PON Legalità, prende il via il percorso di costruzione e attuazione di ben venti nuovi progetti: uno in Basilicata, due in Calabria, 4 in Puglia, 6 in Sicilia e sette in Campania, per un valore complessivo di oltre 3,7 milioni di euro.

Consulenza professionale e tutoraggio, sportelli - anche itineranti - che erogano servizi di assistenza, sono questi i servizi che saranno attivati e che garantiranno non solo un supporto giuridico, ma anche psicologico ed economico-finanziario alle vittime, o a chi potrebbe diventarlo, e ai loro familiari.

Un percorso di prevenzione e assistenza o, nei casi più estremi, anche di accompagnamento nelle fasi di denuncia e di accesso al Fondo di solidarietà.

L’obiettivo di tutti i progetti, in ultima analisi, è quello di assicurare un graduale reinserimento delle vittime nel tessuto economico e sociale del territorio, costruire una rete di solidarietà e dare sostegno ad un futuro nella legalità


11 Febbraio 2021

torna all'inizio del contenuto