Autorità di gestione

L’Autorità di Gestione è stata individuata nel Direttore dell’Ufficio di coordinamento e pianificazione delle Forze di Polizia del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, ed è stata designata con Decreto prot. 6119 del 12 settembre 2018.

Conformemente a quanto previsto dall’art. 125 del Regolamento (UE) 1303/2013, è responsabile della gestione del Programma Operativo, quindi, della buona esecuzione delle azioni previste dal Programma Operativo e del raggiungimento dei relativi risultati, attraverso la messa in opera di tutte le misure necessarie, anche di carattere organizzativo e procedurale, idonee ad assicurare il corretto utilizzo delle risorse finanziarie ed il puntuale rispetto della normativa comunitaria e nazionale applicabile.

Per quanto concerne la gestione del Programma Operativo, l'AdG:

• Assiste e presiede il Comitato di Sorveglianza fornendogli dati relativi allo stato di avanzamento del Programma Operativo;

• elabora e presenta alla Commissione, previa approvazione del Comitato di Sorveglianza, le relazioni di attuazione annuali e finali e le eventuali proposte di modifica del Programma;

• rende disponibili agli Organismi Intermedi e ai Beneficiari informazioni pertinenti rispettivamente per l'esecuzione dei loro compiti e l'attuazione delle operazioni;

• istituisce un sistema di registrazione e conservazione informatizzata dei dati relativi a ciascuna operazione e garantisce che i dati di cui alla lettera siano raccolti, inseriti e memorizzati nel sistema di cui alla lettera e che i dati sugli indicatori siano suddivisi per sesso, ove richiesto dagli allegati I e II del Regolamento FSE;

• è responsabile della definizione del Piano di Valutazione e della Strategie di Comunicazione del Programma.

Per quanto concerne la gestione finanziaria e il controllo del Programma Operativo, l'AdG:

• verifica che i prodotti e servizi cofinanziati siano stati forniti;

• verifica che i Beneficiari abbiano pagato le spese dichiarate e che queste ultime siano conformi al diritto applicabile, al Programma Operativo e alle condizioni per il sostegno dell'operazione (sono ivi incluse verifiche amministrative rispetto a ciascuna domanda di rimborso presentata dai beneficiari; verifiche sul posto delle operazioni);

• garantisce che i Beneficiari coinvolti nell'attuazione di operazioni rimborsate sulla base dei costi ammissibili effettivamente sostenuti mantengano un sistema di contabilità separata o una codificazione contabile adeguata per tutte le transazioni relative a un'operazione;

• istituisce misure antifrode efficaci e proporzionate, tenendo conto dei rischi individuati;

• stabilisce procedure per far sì che tutti i documenti relativi alle spese e agli audit necessari per garantire una pista di controllo adeguata siano conservati secondo quanto disposto all'articolo 72, lettera g), del Regolamento (UE) n. 1303/2013;

• prepara la dichiarazione di affidabilità di gestione e la sintesi annuale di cui all'articolo 59, paragrafo 5, lettere a) e b), del Regolamento finanziario. La Commissione adotta atti di esecuzione riguardo al modello per la dichiarazione di gestione, adottati secondo la procedura d'esame di cui all'articolo 150, paragrafo 2, del Regolamento (UE) n. 1303/2013.

Autorità di Gestione del PON Legalità Prefetto Alessandra Guidi – Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza preposto all’attività di coordinamento e di pianificazione – Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Ministero dell’Interno

torna all'inizio del contenuto